Apri menu navigazione

La scala a chiocciola nella ristrutturazione di Palazzo Griffi (BA)

La scala a chiocciola nella ristrutturazione di Palazzo Griffi (BA)

Grazie alla personalizzazione e alla capacità di progettazione dell’azienda, le scale Rizzi si possono inserire nei contesti più particolari aggiungendo significato all’anima di un intero progetto senza contaminarne l’importanza architettonica.

 

È il caso dell’opera di ristrutturazione di Palazzo Griffi, un palazzo trecentesco nel cuore storico della cittadina di Giovinazzo (Bari), a cura del designer Francesco Bilanzuolo, dove un’imponente ma sobria scala esterna elicoidale firmata Rizzi diviene ponte tra passato e presente, che coesistono in un’organica e attenta fusione di stili.

 

La ristrutturazione dell’edificio ha riguardato principalmente gli spazi interni, nei quali sono state ricavate sei unità residenziali di piccolo taglio.

È stato mantenuto l’aspetto originale e decorativamente fastoso nell’architettura delle zone comuni, mentre all’interno delle residenze si è privilegiato un arredamento curato nei minimi particolari, con pavimenti, colori e tessuti pensati per veicolare precisi valori emozionali, in una sofisticata e meticolosa scelta di stile, dal tono attuale ma con richiami squisitamente classici.

 

Esternamente è stata collocata l’ampia scala elicoidale Rizzi, collegamento tra primo piano e terrazzo. La scala, di diametro 160 cm, realizzata in cemento bianco trattato con resina, si avvita verso l’alto come una perfetta e armonica spirale, un volume architettonico puro che collega lo spirito secolare di questo suggestivo luogo alla sua rivisitazione moderna.

 

Il raffinato disegno si coniuga con un’anima altamente tecnica: tutte le scale in cemento Rizzi sono costruite con l’utilizzo di calcestruzzi pre-miscelati alleggeriti di alta qualità e chimicamente bilanciati, composti su armature certificate che raggiungono uno standard ottimale di resistenza e analisi antisismica.

 

Un tocco contemporaneo perfettamente amalgamato in un contesto antico dagli echi medievali, a riprova del fatto che la possibilità di personalizzazione delle proposte Rizzi sposa ogni esigenza progettuale, con scale concepite per ambientarsi in qualsiasi tipo di spazio.

 

 

Palazzo Griffi: cenni di storia

 

Storica dimora dei Pavone Griffi, databile ai tempi del vescovo Pavone (1390-1410), Palazzo Griffi sorge nel centro di Giovinazzo (Bari), borgo di origine medievale proteso verso il mare, in Via Gelso, uno dei principali rioni dell’epoca, nei pressi della chiesa dello Spirito Santo.

Conserva notevoli resti del suo aspetto originario, con i portali ad arco ribassato, il paramento in conci, la monofora archiacuta del piano superiore, gli stemmi e gli elementi decorativi angolari.

Sia pure con qualche intervento nei secoli successivi (come i balconi e le aperture nel piano inferiore), l'edificio appare come un pregevole esempio dell'architettura del tardo medioevo non solo di Giovinazzo ma dell'intera Puglia.

 

Credits

Progetto: Residenza Palazzo Griffi – via Gelso, 20 – Giovinazzo – Bari

Proprietà: SOGEMAR SRL

Progetto architettonico e interior design: Concept Designer Francesco Bilanzuolo (Studio Bilanzuolo) – Deark group – Studio Progettazione Multidisciplinare – www.studiobilanzuolo.com  www.dearkgroup.com

Intervento strutturale: Ing. Riccardo Colia

Direzione lavori: Ing. Riccardo Colia Dearkgroup

Realizzazione dei lavori: Sogemar srl

Impianti termici: Sogemar srl

Scala elicoidale: Rizzi

Richiedi informazioni

 

Clicca qui per leggere l'informativa sulla privacy.

* l'inserimento di queste informazioni è obbligatorio.